close

Pane Nostrum

A Senigallia, la birra, il pane


23-10-2013
di Marco Astracedi

Senigallia, la città costiera della provincia di Ancona, è stata teatro, nelle giornate tra il 19 e 22 settembre 2013, di una ormai storica rassegna (13a edizione) tutta dedicata al pane. "Pane Nostrum", questo il nome della manifestazione, nome giustamente con una sfumatura di sacralità, per una festa che ha celebrato questo elemento basilare della nostra alimentazione e della nostra cultura. 

Durante questi giorni di fine estate il vasto e complesso mondo della panificazione ha trovato spazio davanti alle suggestive quinte offerte dalla rocca quattrocentesca, con una serie di stand dove hanno trovato posto i fornai marchigiani e di fuori regione, insieme ad altri prodotti di questa terra ricca di tradizioni gastronomiche di qualità, accompagnati da conferenze, laboratori, corsi…

 

Per Nonsolobionde, che mira ad allargare gli orizzonti del mondo della birra a tutti gli aspetti della gastronomia, basterebbe quanto illustrato sopra per occuparci di questa manifestazione. Ma c'è di più e di più attinente con gli argomenti trattati nel nostro magazine.

A Pane Nostrum è presente infatti, già da tre edizioni, una sezione dedicata alla birra, bevanda che già nel medioevo era a volte definita come "pane liquido", in particolar modo per quegli ordini monastici che per loro regola dovevano seguire periodi di digiuno e allora la birra, ricca di nutrienti, era l'unica fonte di sostentamento. La birra condivide con il pane, inoltre, il suo ingrediente base che sono i cereali; nello specifico, poi, possiamo dire che esistono anche diversi stili di birra che vedono proprio il grano tra i suoi ingredienti, o che esistono pani a base di farina d'orzo; la recente "moda" per la panificazione eseguita con farine di cereali diversi dal frumento ha riportato in auge ingredienti della panificazione un tempo largamente diffusi, con risultati come il pane d'orzo che abbiamo avuto modo di gustare proprio negli stand della manifestazione senigalliese.

 

Questa sezione birricola è organizzata dall'Associazione Amici della Birra - Marca Gallica, un'associazione senigalliese che opera da sei anni e che vede presidente Luca Salvatori, il quale ci ha illustrato le iniziative ad argomento brassicolo (rigorosamente artigianale) interne a "Pane Nostrum". Nel pomeriggio vengono effettuate degustazioni guidate, quest'anno con le birre del Birrificio del Forte di Pietrasanta (di cui Nonsolobionde si è già occupato) e del lombardo Birrificio Menaresta di Carate Brianza. Alla sera invece si tratta di vere e proprie cene-degustazione in cui grandi piatti sono abbinati, una sera ai prodotti del Birrificio Revelation Cat, altre due sere a birre diverse comprese alcune birre artigianali di produzione estera.

A completare il panorama brassicolo, e l'offerta proposta dagli stand di Pane Nostrum, sono stati invitati quattro birrifici artigianali; tre sono marchigiani, il Birrificio del Gomito, Il Mastio e Mukkeller (tutte vecchie conoscenze di Nonsolobionde.it), a cui si aggiunge il Birrificio Montegioco di Alessandria. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con i titolari dei birrifici presenti, che si sono tutti dichiarati soddisfatti della riuscita di questa manifestazione.

Non ci resta che attendere la prossima edizione!

 

Il sito di Pane Nostrum: http://www.panenostrum.com/




L'articolo è stato di tuo gradimento? condividilo con i tuoi amici

oppure incorporalo nel tuo sito web

tipologia 1

A Senigallia, la birra, il pane

tipologia 2

A Senigallia, la birra, il pane
Pane Nostrum
di Marco Astracedi






Cerca nel magazine nonsolobionde.it

News ed Eventi

Rubriche

In primo piano

Video




Birre artigianali

Birrifici

Dove gustare




condividi il magazine




pagina facebook

NonSoloBionde

canale youtube




Dialoga con la redazione di nonsolobionde.it


Ti piace scrivere?
Sei un appassionato del mondo della birra?
Collabora con nonsolobionde.it!


Vuoi pubblicizzare e far conoscere la tua azienda o la tua attività?






qr code nonsolobionde.it