close

Mastro Birraio a Forlì

Prima edizione e grandi soddisfazioni per questo appuntamento forlivese che ha visto grande affluenza del vivacissimo pubblico romagnolo.


06-05-2014
di Marco Astracedi
fiera della birra forlì



 

Nonsolobionde.it era già stata all'edizione ferrarese di Mastro Birraio, anch'essa una prima edizione, registrando la stessa buona qualità organizzativa, la stessa ricchezza e qualità dell'offerta birraia e gastronomica, la stessa soddisfazione degli espositori e del numeroso pubblico. Spostandoci in Romagna, la formula ha mantenuto largamente le promesse di successo, con soddisfazione degli organizzatori – Il Mulino delle Idee ed Estrela Fiere – dei 18.000 visitatori e, in larga parte, degli espositori.

Le fiere e feste birraie si stanno moltiplicando in tutta Italia, forti dell'onda del movimento della birra artigianale, ma non tutte possono vantare risultati così buoni, soprattutto se teniamo conto che esattamente negli stessi giorni si teneva l'IBF, l'ormai storica manifestazione birraia milanese. 

Tra gli elementi che hanno concorso a questo successo, sicuramente è stata la buona organizzazione dell'evento, con un'interessante scelta e distribuzione temporale degli eventi culturali (conferenze, degustazioni, ecc.) e soprattutto con l'offerta veramente ampia di birre e birrifici a cui faceva da contraltare un'altrettanto varia offerta gastronomica, con ben 17 stand che proponevano piatti o stuzzichino di tutti i tipi. Gli spazi della Fiera di Forlì, diciamoci la verità, non sono il massimo dell'attrattiva, ma questo piccolo difetto diventava del tutto invisibile di fronte ai numerosi birrifici e stand gastronomici e al grande afflusso di pubblico che li affollava.

Altro elemento sicuramente determinante è stato proprio il pubblico romagnolo, che si è dimostrato vivacissimo, disponibile ed estremamente curioso ed aperto alle novità.

Insomma, il pubblico è stato numeroso e si è divertito, e gli espositori soddisfatti.

 

Parlando di espositori, e di birrifici in particolare, erano, come anticipato, piuttosto numerosi: 30 stand, tra birrifici, brewpub e pub. Unica nota appena migliorabile, dovuta in parte alla contemporaneità del BIF, è che per alcuni birrifici non erano presenti in prima persona i titolari, il mastro birraio o altro personale del birrificio, affidando la vendita a dei rivenditori (distributori o publican). Comunque 30 birrifici hanno rappresentato un'offerta birraia davvero notevole e generalmente di alta od altissima qualità.

Ecco l'elenco, in ordine rigorosamente alfabetico: 

Acelum (Possagno, TV), Bad Guy (Cava manara, PV), Bellazzi (Bologna), Montegioco (Montegioc, AL), Croce di Malto (Trecate, NO), Veneziano (Martellago, VE), Brasseria Alpina (San Germano Chisone, TO), Drunken Duck (Quinto Vicentino, VI), Corti Veneziane (Barcon di Vedelago, TV), Estense (Este, PD), Il Mastio (Urbisaglia, MC), Jeb (Trivero, BI), La Buttiga (Piacenza), La Caulier (Belgio), La Moncerà (Montignoso, MS), Beer & Bier (San Damiano d'Asti, AT), Bad Attitude (Como/CH), Malastrana (Repubblica Ceca), Monkey Beer (Ostellato, FE), Birradamare (Roma), Pentra (Cusano Mutri, BN), BEERGATE - Distribuzione Birre Artigianali (Sesto San Giovanni, MI), Terre d'Acquaviva (Atri, TE), Del Ducato (Soragna, PR), Birrone (Isola Vicentina, VI), Abbà (Livorno Ferraris, VC), Vecchio Birraio (Campo San Martino, PD), Padus (San Pietro in Cerro, PC), La Cotta (Mercatale di Sassocorvaro, PU), Zhare (Sauris, UD).

Dal punto di vista dell'offerta birraia, in aggiunta a quella già nutritissima dei birrifici espositori, l'organizzazione della fiera ha proposto al pubblico la birra chiamata "Mastro Birraio", prodotta in esclusiva per la Fiera da Acelum di Possagno (TV).

 

Agli espositori sopra citati, e come caratteristica interessante delle Fiere "Mastro Birraio", si aggiungevano alcuni produttori di impianti per la birrificazione (Eco Brew Tech, BBC Inox, Marican). A chiudere la rassegna, il collezionismo, gli homebrewers, rappresentati dall'associazione UNper100 e i media, e in particolare lo stand di Nonsolobionde.it che è stato la nostra base operativa per i servizi fotografici che potete vedere qui, e in maniera più estensiva sulla nostra pagina Facebook, e per le riprese video con cui abbiamo realizzato i video che trovate in questa pagina. Ci piace sottolineare che nell'occasione abbiamo presentato la nostra attività di merchandising legata a Nonsolobionde.it, con la vendita di t-shirt con immagini progettate dal nostro staff e dedicate alla birra (vi invitiamo a visitare il nostro sito beershirt.it).

 

Come già accennato, anche il programma delle attività "culturali" è stato ampio e vario, e tra queste c'è stato un dibattito organizzato e moderato dalla redazione di Nonsolobionde.it dal titolo "Il marketing e la comunicazione per i birrifici artigianali". Per intervenire al dibattito abbiamo invitato, in rappresentanza dei produttori Marco Tamba del birrificio agricolo La Mata, Federico Bianco del birrificio Bellazzi, Vanni Borin del pub/brewpub Drunken Duck; si aggiungevano poi Piero Cerrarini, direttore di Birra&Sound ed esperto di marketing per il settore horeca, e Fabio Giangiacomi, prezioso per la sua esperienza in campo consortile in qualità di presidente del consorzio dei birrifici agricoli COBI (ne abbiamo parlato varie volte sul magazine, compreso in questo numero LINK). Purtroppo il discorso si è a lungo incentrato su una sterile diatriba tra birra artigianale versus birra agricola(discorso interessante ma che esulava dall'argomento) tralasciando quelle che è l'aspetto importante dell'esperienza dei birrifici agricoli, ovvero l'attività consortile. Quando di forme di collaborazione si è accennato, da parte dei rappresentanti dei produttori è stata espressa una notevole diffidenza, in particolare per forme di collaborazione strutturare o formali. Le posizioni si sono ancor più allontanate quando si sono toccati altri aspetti del marketing con una diatriba un po' sterile che ha visto quel simpatico "talebano" della birra artigianale che è Vanni – in parte sostenuto dal rappresentante di Bellazzi e in misura minore da Marco Tamba – sostenere l'inutilità di operazioni di marketing finalizzate alla crescita del singolo birrificio perché "piccolo è bello", e negando, di fatto, l'esistenza di concorrenza tra microbirrifici e nei confronti della produzione birraia industriale. Le operazioni di marketing e comunicazione si limiterebbero a realizzare un buon prodotto (e su questo non ci piove) e a quelle gestibili quasi esclusivamente in prima persona, sia per quanto riguarda la distribuzione sia per la comunicazione. Inutile dire che noi di Nonsolobionde.it, in piena concordanza con Piero Ceccarini di Birra&Sound, riteniamo queste posizioni un po' miopi, perché se è vero che il fenomeno delle birre artigianali è in crescita numerica e vi sono ancora spazi, non sarà così ancora a lungo e in futuro, probabilmente, sopravviveranno o vivranno meglio solo quei birrifici che si saranno dotati di un'adeguata struttura di marketing e comunicazione, riuscendo quindi a crescere anche come volumi, oppure quelli che riusciranno a crearsi piccole nicchie molto specialistiche.

Forse le posizioni espresse da Drunken Duck sono un po' estremistiche, ma il generale disinteresse di parecchi microbirrifici per molti aspetti del marketing e della comunicazione, da noi riscontrato in occasione di diverse chiacchierate, è ribadita dal fatto che, anche a causa dell'infelice orario del dibattito (all'apertura della fiera, il suo primo giorno), il pubblico presente era poco numeroso e, tra questo, praticamente non c'era nessun birrificio.

 

Tornando agli altri incontri con il pubblico previsti in questa edizione di Mastro Birraio (alcuni con larghissima partecipazione del pubblico) vogliamo ricordare la seguitissima e vivace conferenza sull'homebrewing tenuta dagli amici dell'associazione UNper100, le degustazione guidate da Andrea Camaschella, la conferenza/degustazione tenuta da Alfonso Del Forno sulle birre artigianali prive di glutine e, anche questo seguitissimo, la conferenza "Come aprire un microbirrificio artigianale" tenuto da Annalisa Boccalie ed Enrico Scagnoli di BBC Inox (su quest'ultimo argomento Nonsolobonde ritornerà a breve).

 

Per concludere, ribadiamo che Mastro Birraio, oltre ad essere un piacevolissimo intrattenimento per il pubblico e un'interessante fonte di introiti per gli espositori, rappresenta una felice formula per promuovere il movimento della birra artigianale italiana, come testimoniato dai birrifici anche nelle videointerviste ai birrifici girate a Forlì su questo argomento e che trovate in questa pagina. La formula, sperimentata in altre edizioni (poco dopo Forlì Nonsolobionde ha partecipato anche a quella di Santa Lucia di Piave, di cui parliamo QUI), rappresenta anche un'importantissima fonte di esperienza per la buona riuscita del grandissimo evento Birra Expo di Piacenza, che aprirà i battenti proprio in contemporanea con la pubblicazione sul web di questo numero 05 di Nonsolobionde.it, la quale sarà attivamente presente anche a Piacenza.

 

Infine, vi invitiamo a guardare i video che trovate in questa pagina; in particolare crediamo che troverete interessante le interviste che abbiamo fatto ad alcuni birrifici (cogliamo l'occasione per ringraziare quanti si sono prestati) ponendo una semplice – si fa per dire – domanda: "Cosa si potrebbe o dovrebbe fare per promuovere la birra artigianale e aumentarne il consumo?". In chiusura, abbiamo chiesto di inventare uno slogan… c'è di che divertirsi! Buona visione.




L'articolo è stato di tuo gradimento? condividilo con i tuoi amici

oppure incorporalo nel tuo sito web

tipologia 1

Prima edizione e grandi soddisfazioni per questo appuntamento forlivese che ha visto grande affluenza del vivacissimo pubblico romagnolo.

tipologia 2

Prima edizione e grandi soddisfazioni per questo appuntamento forlivese che ha visto grande affluenza del vivacissimo pubblico romagnolo.
Mastro Birraio a Forlì
di Marco Astracedi






Cerca nel magazine nonsolobionde.it

News ed Eventi

Rubriche

In primo piano

Video




Birre artigianali

Birrifici

Dove gustare




condividi il magazine




pagina facebook

NonSoloBionde

canale youtube




Dialoga con la redazione di nonsolobionde.it


Ti piace scrivere?
Sei un appassionato del mondo della birra?
Collabora con nonsolobionde.it!


Vuoi pubblicizzare e far conoscere la tua azienda o la tua attività?






qr code nonsolobionde.it